Verso un ambiente di lavoro senza plastica

Includere la sostenibilità nei modi di lavorare è vista come una responsabilità per Emmeti, marchio commerciale di Purmo Group. Già oggi l'azienda fa passi in avanti in questa direzione, costruendo una cultura orientata alla sostenibilità sul posto di lavoro ed incoraggiando la consapevolezza ambientale nei dipendenti. Emmeti è stata sempre ispirata da diversi aspetti della sostenibilità, come il risparmio energetico e la tutela dell'ambiente. Nel corso degli anni, ciò è stato visibile nell'offerta di prodotti e nelle politiche locali per la qualità, la sicurezza e l'ambiente. I nostri prodotti sono certificati ISO 14001 dal 2003.

Divieto di bottiglie d'acqua monouso

Nel 2017, The Guardian ha segnalato che nel mondo vengono acquistate un milione di bottiglie di plastica ogni minuto, quasi 17.000 al secondo. Si prevede che questo numero aumenterà di un altro 20% entro il 2021.
Emmeti si sta muovendo proprio nella direzione di ridurre questa domanda, vietando le bottiglie d'acqua monouso sul posto di lavoro. Raggiungere questo obiettivo richiede l'impegno di tutti i membri dell'organizzazione e inizia cambiando le abitudini quotidiane dei dipendenti.
L'azienda ha installato in ogni impianto nuovi distributori in grado di erogare acqua di acquedotto dopo un apposito trattamento (microfiltrazione e sanificazione UV) e tutti i dipendenti hanno ricevuto una piccola borraccia con il logo aziendale.

Distributore acqua Emmeti

Si stima che questa iniziativa riduca fino a 30.000 bottiglie di plastica all'anno, l’equivalente di circa 900 kg di plastica. E questo senza contare il quantitativo di CO2 risparmiata evitando il trasporto delle bottiglie.

Bicchieri da caffè riciclabili

Oltre a bere molta acqua, un'altra abitudine quotidiana che contribuisce all'inquinamento da plastica è la pausa caffè che, spesso, include l’utilizzo di bicchieri usa e getta. Il problema maggiore in questo caso è la grande quantità di materiali impiegati per produrre questo tipo di prodotto, che comporta una difficoltà di trattamento del rifiuto da parte degli impianti.Emmeti ha sostituito i bicchierini da caffè in plastica con bicchierini riciclabili, realizzati con carta pressata idonea al contatto con gli alimenti e riciclabili al 100%. Questo si è tradotto in altri 450 kg di plastica risparmiati ogni anno, senza ovviamente compromettere il buon gusto del caffè!

L'impegno e la collaborazione portano risultati

Gli sforzi di Emmeti e Purmo Group per la sostenibilità non sarebbero raggiungibili senza il contributo dei suoi dipendenti che hanno dimostrato grande collaborazione e impegno nel progetto, anche se non sempre è così facile cambiare abitudini e, soprattutto, cambiare atteggiamento.

Tutto sommato, è qui che sta la vera sfida: promuovere la responsabilità ambientale a partire dalle abitudini quotidiane, consapevoli che piccoli passi portano a grandi risultati!