Registrazione

 
 
Provincia
 
Nazione
 
 
 
Professione
 
 
 

(Ci riserviamo di verificare il nome dell'Azienda e il numero di Partita Iva prima di confermare la registrazione all'area riservata)

 
 
 
Login
 
Recupera password

Bollitori ad accumulo, anodi, pannelli solari ed accessori per impianti solari

Tutte le risposte alle domande più frequenti relative ai nostri prodotti.
Facilita la tua ricerca filtrando le tue domande per prodotto.

Che differenza c’è tra un bollitore smaltato ed uno vetrificato?

La differenza tra i due tipi di bollitori ad accumulo è il trattamento superficiale. La smaltatura è consigliata fino ad una temperatura di esercizio di 70 °C, mentre la vetrificazione è consigliata per temperature di esercizio che arrivano a 95°C. I dettagli dei due trattamenti sono riportati sui cataloghi.

Che differenza c’è tra un anodo al magnesio ed un anodo elettronico?

L’anodo al magnesio è un componente che si riduce per proteggere dalla corrosione imperfezioni che si possono creare sulla superficie interna del bollitore ad accumulo, e va controllato e sostituito. L’anodo elettronico invece crea una protezione catodica continua ed il suo funzionamento nel tempo è garantito dall’accensione della luce verde.

I bollitori ad accumulo Comfort vengono forniti di serie con l’isolante montato?

I bollitori ad accumulo Comfort fino a 500 lt vengono isolati con poliuretano espanso rigido schiumato. Per le taglie superiori l’isolante viene fornito separatamente ed il montaggio è a cura dell’installatore. Comunque l’isolante è incluso nel prezzo riportato a listino.

A cosa servono i led presenti sull’anodo elettronico?

I led presenti sull’anodo elettronico servono ad indicare il corretto collegamento e funzionamento. Se l’anodo elettronico è collegato correttamente si deve accendere il led verde.

È necessario utilizzare glicole anticongelante in zone dove la temperatura non scende mai sotto i 0°C?

Assolutamente si, la formazione di ghiaccio all’interno del pannello solare termico può avvenire anche a temperature superiori agli 0°C, in presenza di cielo sereno di notte.

L’impianto solare va dotato di alimentatore e valvola di sfiato?

L’installazione di un alimentatore automatico in un impianto solare potrebbe creare dei problemi nel caso di perdite, dato che dalla perdita uscirebbe il glicole anticongelante, ed entrerebbe acqua pura. La valvola di sfiato è importante per eliminare le bolle d’aria che limiterebbero la circolazione e l’efficienza nell’impianto solare. Si sconsiglia l’installazione di una valvola di sfiato automatico a lato dei pannelli dato che non sarebbe controllabile visivamente, mentre si consiglia l’installazione di un disaeratore in prossimità del bollitore ad accumulo.

Nel circuito solare si è formata aria, da cosa dipende?

La presenza di aria in un circuito solare può dipendere da un avviamento dell’impianto non eseguito correttamente, o dalla presenza di fenomeni elettrolitici causati dalla presenza di metalli a potenziale diverso, rame ed acciaio ad esempio. Nell’ultimo caso si possono usare degli additivi anticongelanti e passivanti per eliminare il fenomeno.

Perché i bollitori di EMMETI sono ora provvisti di etichetta energetica?

I bollitori per acqua calda di EMMETI sono forniti dal 29/5/2015 con etichetta energetica in conformità con il Regolamento UE 812/2013, nei casi da esso previsti. Se alcuni bollitori non riportano l’etichetta energetica è perché non rientrano nei casi previsti dal Regolamento UE.

 

Non hai trovato la risposta?

faq-icon Se non hai trovato
la risposta che
cerchi, contattaci
attraverso il nostro
Centro Assistenza!
contattaci